Notti Romane al Teatro Marcello – Festival Musicale delle Nazioni 2018

con Nessun commento

Hotel Rinascimento - Festival delle Nazioni musica teatro marcello

Hotel Rinascimento è la base di partenza perfetta per muoversi sulle sponde del fiume, per assaporare e godere di ogni tentazione estiva che il Lungotevere ha da offrire, tra locali galleggianti, festival del cinema, musica dal vivo e molto altro. Ciò non toglie che, anche allontanandosi dalle rive del Biondo fiume, ci si possa imbattere in manifestazioni stimolanti ed eventi straordinari. Anzi: l’estate capitolina è ricca di sorprese e tutta da scoprire, appena oltre i limiti delle aree più frequentate. Basta infatti volgere le spalle all’Isola Tiberina ed attraversare la strada per scoprire una grande rassegna musicale: Notti Romane al Teatro Marcello – Festival Musicale delle Nazioni. Conosciuto come il “piccolo Colosseo”, il teatro sorge nella zona di Campo Marzio, proprio tra il Tevere e il Campidoglio.

Tutt’oggi perfettamente conservato (nonostante le successive stratificazioni di Palazzo Savelli) in età Augustea poteva accogliere fino a 20.000 spettatori. 2000 anni dopo continua ad ospitare il pubblico romano (e non solo) per una serie di 90 concerti di musica classica. Questo è ciò che solo Roma può offrire: luoghi che, come veri santuari dello spettacolo, sono votati all’intrattenimento da oltre due millenni.

 

Festival Musicale delle Nazioni: una stagione di grande musica fino ad autunno inoltrato

L’iniziativa, inclusa nel più ampio programma dell’Estate Romana, ha preso il via il 1 luglio e prevede un calendario fitto di appuntamenti quotidiani fino al 28 settembre. Tre interi mesi di eventi musicali, in programma ogni sera alleo ore 20.00, preceduti da visite storico-archeologiche al sito (alle 19.45) e da intriganti “appetizer” culturali: il Foyer del Mondo Ideale (alle 19.30). Si tratta di letture di scritti antichi, moderni o contemporanei da parte di illustri ospiti del mondo della cultura.

I principali Artisti

Le portate principali rimangono comunque le proposte concertistiche. La struttura ospita concerti ed eventi musicali fin dal 1980; il Festival delle Nazioni stesso ha esordito nel 1989 con la sua prima edizione. L’iniziativa, grazie ad un’efficace rete di patrocini culturali e collaborazioni, vede intervenire musicisti provenienti da ogni parte del mondo. Ciò ha permesso al pubblico romano di conoscere grandi maestri e promettenti esordienti, poi divenuti figure di spicco nel panorama musicale internazionale. Tra i molti, spiccano i nomi di Marcella Crudeli, Sergio Perticaroli, Vincenzo Balzani, Ilaria Loatelli, Giuliano Mazzoccante, Maria Teresa Carunchio, Marco Albrizio, Ognenka Gerasimovska, e Maddalena De Facci.

I concerti pianistici sono protagonisti assoluti, repertorio che spazia dal classicismo tedesco a composizioni contemporanee; piano solo, musica da camera accompagnata da flauto o violino o esibizioni e virtuosismi a quattro mani.

Altri artisti e Location

Di contorno non mancano strumentisti più inconsueti e generi che si discostano dagli stilemi più tradizionali: ensemble corali con repertori di canzoni popolari; fisarmonica, bayan e bandoneon in trio, che soffiano arie e passi di tango; nordiche voci soliste che interpretano poemi estoni.

La cornice è di certo tra le più suggestive del centro storico e l’offerta musicale di altissimo livello. Un’alternativa elegante e mondana, per palati raffinati, alla travolgente movida di Trastevere o all’austero fascino dei musei notturni.

Dove trovare i Biglietti del Festival Musicale delle Nazioni

I biglietti presentano tre fasce di prezzo e il programma completo del festival può essere consultato sul sito http://www.tempietto.it.